mercoledì 10 settembre 2008

翻訳

Ci sono giorni nei quali ti manca chiunque.

Mattine nelle quali la nostalgia è uno dei veleni nell'aria ed entra nel nostro corpo ogni volta che inspiriamo.
E ogni volta che il dolore stringe il petto con maggiore intenstà, facciamo un respiro profondo e quel veleno si diffonde in tutte le fibre dei nostri muscoli.
Questa è stata una di quelle mattine.

Ho arrancato fino al pomeriggio, e poi alla sera.
Nonostante la presenza deliziosa di una mia cara amica.

Ma l'angelo del Karma punisce e poi premia.
Ed io sono stata premiata con una prova da superare.
Sarà difficile quanto lo è non ascoltare le urla di paura dentro la mia testa.

Eh si, ho paura.
Di fallire, di sbagliare, di deludere.

Ma come cavolo si dice paura in giapponese?

21 commenti:

D ha detto...

Don't worry, be happy

Tutti si sbaglia e si fallisce ogni tanto. E gli altri si deludono solo se alla causa si aggiunge la colpa.

E poi, oggi è un nuovo giorno!
Buongiorno!

Muxu, D. : )

Anonimo ha detto...

cara bea... non pensare sempre all'angelo del Karma, pensa più a te stessa!!!!

Anonimo ha detto...

Ma poi sto angelo del karma chi è???Esiste o è pura fantasia? E' il prodotto di conoscenze profonde o il risultato di una notte insonne mista a qualcos'altro?!?!?!.....

Anonimo ha detto...

Sostanze psicotrope. Alcune sono illegali e ti porrebbero altri problemi per via delle difficoltà di reperimento e del costo elevato. Altre le da il servizio sanitario nazionale. Possono alleviare parecchio. Sono l'equivalente di un Buscopan mentale. E non vedrai più l'angelo del karma dappertutto. Prova.

beatrice ha detto...

D: eh si, lo so...
Spero che nessuno resti deluso.

Anonimo: Ma io a me stessa ci penso, e l'angelo del Karma non è altro che un omino che toglie e mette gli ostacoli nella mia vita.

beatrice ha detto...

Anonimo2:L'angelo del Karma non è fantasia, caro sospettoso anonimo.
E' soltanto il destino.
E non ha volto. Stai sereno

Anonimo 3(che ho l'impressione essere lo stesso degli altri 2): Non prendo medicinali, MAI.

Anonimo ha detto...

Purtroppo i rimedi più potenti sono tutti illegali in Italia e per questo fornirsene porta attinenze ad ambienti pericolosi e inaffidabili. Non c'è nessuna associazione a tutela del consumatore, i listini sono aleatori e sempre al rialzo, le catene logistiche che assicurano i rifornimenti, soggette alle offensive delle forze dell'ordine possono saltare da un momento all'altro. Ciò nonostante le coliche si devono curare. Mentali o fisiche perché soffire così? Per questo suggerivo quanto prescrivibile dal SSN. Non devi aver paura. Te le prescrivono i medici eh! Ti pare che ti fa male?

beatrice ha detto...

Anonimo: Devo prender le stesse medicine che prendi tu?

Anonimo ha detto...

No perché l'aspirina e il maalox per te sono del tutto inutili.

beatrice ha detto...

Anonimo: Sono allergica all'aspirina, e non credo di aver bisogno del maalox.
Comunque, piacere io sono Beatrice.

Anonimo ha detto...

Le regole della Cavallerìa a questo punto mi impongono di renderti il mio nome. Io sono Pasquale.

beatrice ha detto...

Anonimo: trallallero trallallà.

Silvia ha detto...

Capitano di queste giornate...Senza alcun motivo preciso ci si sente più malinconici e più nostalgici.

Questo naturalmente succede di più alle persone sensibili, ma non è affatto un male, anzi! Ci permette di scavare più a fondo dentro di noi e di conoscerci meglio.

Ci saranno giorni e pensieri migliori...

p.s.Paura in giapponese? Booooh! :)

digito ergo sum ha detto...

il giorno in cui non avrai paura di deludere, sbagliare e fallire, deluderai sbagliando e fallendo.

a questa cosa, ci credo davvero.

beatrice ha detto...

Silvia: Infatti questi giorni capitano, peccato che si ripetono anche...maledizione

Digito: quindi secondo te aver paura è un bene?
Mi salva dal fallimento?

lula ha detto...

ma sei allergica all'aspirina anche tu ciccia?

per delucidazioni sul molto reale angelo del karma:

http://vieniminelcuore.splinder.com/post/13644975

digito ergo sum ha detto...

secondo me, quando hai paura, quando ti manca qualcosa o qualcuno, è proprio in quei momenti che ci si sente vivi.

sembra assurdo, e forse lo è. ma la paura è un coNbustibile, è un carburante...

beatrice ha detto...

Lula: sono allergicissima...
Mi sa che io lo sarò per la metà del tempo, però!

Digito:La penso come te.
Sono una che si sente viva quando ha un piccolo dolorino allo sterno.
Senza quello ho la sensazione di aver messo troppo poco sul piatto della vita.

Asal ha detto...

Bea, non siamo fatte per il piattume! Fattene una ragine tesoro, quel dolorino quasi dolce stranamente o per fortuna va sempre messo in conto

lula ha detto...

anche luca è allergico. siamo tutti dei ricopioni.

3my78 ha detto...

E mica sei l'unica.Se ti consola...