venerdì 5 settembre 2008

traduzione

Ho consegnato la prima traduzione della mia vita, dal francese, retribuita in maniera decente.
Finita di tradurre ieri mattina, con alle spalle 2 ore di sonno e molte più di traduzione notturna, con la luce sbagliata in stanza.
E stanotte, ho digrignato i denti e mi sono svegliata con un feroce mal di testa.
Sorrido pensando che questo è l'unico destino dei traduttori che conosco. Denti stretti e notti lunghissime.

E mi rendo conto che non sono brava, che lavoro sodo solo quando sono sotto pressione, che devo fare mille cose al minuto per farne novecentonovantanove bene, chè se ne faccio due mi vengono entrambe male. Quindi programmo un settembre serratissimo, un ottobre folle ed un novembre migliore.
Devo produrre e devo farlo bene. E se l'unica soluzione è stancarmi, prendere ginseng e bere redbull(light, si intende!) lo farò.
Perchè io non sono fatta per la tranquillità.
Come macchina funziono meglio.

11 commenti:

Asal ha detto...

Leggo tutto ciò e non posso essere che orgogliosa di te.
In effetti è vero tu non sei fatta per la quiete .. sei una bestiola agitata come me!

AnniKa ha detto...

Redbull a parte, sembra la descrizione dei prossimi tre mesi della mia vita. In bocca al lupo, allora, non posso che fare il tifo per te.

beatrice ha detto...

Asal: grazie, sei un tesoro.

Annika: Speriamo siano mesi profiqui per entrambe allora.

digito ergo sum ha detto...

J'ai consegné ma première traduZZion de ma viT, du fransé, retribué d'une faSSon coMM il fò.

Terminé de la traduire pAndant la matiné, avec aus EPOL (POL NIUMAN? SGIAN POL BELMONDÒ? POL-POT? POL-PETT?) deux Örs de someil et bocÙ plus que une traduZZion nocturne, avec une mOVES lumière dans la SCIAMBR...

Come sono andato? Una mm.... ah, ecco... allora a ME MI sa che te hai fatto un'iNpresa titanica (non quella di SELIN Dion). Come, a che ritmo, con quali motivazioni... cose di poco conto.

MA PERÒ, il red bull, a ME MI fa schifo. gliene frega niente a nessuno? occhei...

;-)

beatrice ha detto...

Digito: inutile fingere tu sei preparato. Qui mi si è francofoni...La redbull schifa anche me.Sappilo.

Bari Blogs ha detto...

Per un traduttore i primi lavori sono durissimi. Ma se tu te la stai cavando con denti stretti (e non hai ancora cercato di ammazzare gli autori di frasi impossibilmente contorte o astratte), vuol dire che le cose stanno andando bene.

Se posso darti un consiglio: ai filosofi chiedi sempre il doppio di quello che chiedi agli altri.

beatrice ha detto...

Bari blogs: il doppio? e perchè mai?
Me la cavo bene, per adesso.
Ma voglio vedere come andranno le cos d'ora in avanti!

Bari Blogs ha detto...

Perché traducendo certi filosofi (ci saranno certamente eccezioni) uno rischia veramente di perdere la salute mentale. E' giusto, quindi, che i filosofi paghino di più.

I hope it goes well for you!

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

beatrice ha detto...

Anonimo: verificare cosa? soprattutto visto che commenti una roba di 1 anno fa.

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie