sabato 24 maggio 2008

testarda io







E' stato molto difficile decidere se fosse o no il caso di scrivere questo post.
Ma qui dentro c'è Beatrice ed è giusto che ci sia anche questo aspetto di lei.

Parliamo di chi ero fino a poco tempo fa.
Ero una ragazza con problemi alimentari,ero una mangiatrice compulsiva.
Le mie giornate erano sempre scandite da abbuffate durante le quali mangiavo qualsiasi cosa mi capitasse a tiro.
Le emozioni erano ingestibili per me,ero apparentemente una dura ,ero aggressiva e dominatrice.
Comandavo su tutto,controllavo e gestivo la mia vita e quella degli altri.
C'era solo una cosa che non riuscivo a gestire. Il cibo.
Mangiare aveva un potere sedativo. Mi calmava,mi rasserenava,ovattava tutto il mondo intorno a me e mi permetteva di riprendere il controllo.

Questo problema alimentare mi ha fatta ammalare.
Ammalare di una malattia che si chiama obesità.
Nonostante io ci tenessi molto al mio aspetto,nonostante la mia vita fosse un susseguirsi di diete che fallivano in poco tempo, il peso continuava a salire.
Gli specchi erano i miei nemici peggiori,perchè rimandavano un'immagine che non riconoscevo e che mi disgustava profondamente.

Una mattina ho avuto il coraggio di pesarmi.
Sono stata assalta da stupore e vergogna.
Non ero in carne,non ero cicciottella. Io ero obesa.

Mi costrinsi a guardarmi allo specchio.
Nuda come un verme davanti ad uno specchio,ero dolorosamente estranea a me stessa.
Guardavo con profondo schifo il mio corpo ed un pensiero mi balenò per la testa.
Lo schifo che c'era fuori era anche dentro.
Alla pancia trasformata dal grasso corrispondeva un fegato altrettanto malato,al viso gonfio un cuore sotto pressione.

Quel giorno iniziai.
Iniziai a modo mio.
Ed è stata la cosa più difficile della mia vita.
Il percorso è stato lungo, doloroso e complicato.
Ho capito che dovevo cambiare dentro per cambiar fuori.
Ho fatto due incontri importantissimi in questi 2 anni.
Il primo con un forum,grazie al quale ho capito innumerevoli cose(questo) ed uno con una dietologa/amica che mi ha permesso di andare avanti per la mia strada.

Adesso sono qui.
Sono una ex ragazza obesa,sono una ex mangiatrice compulsiva.
Non mi abbuffo da 1 anno e 2 mesi(lo so,è una frase da alcolisti anonimi.Ma,credetemi, praticamente è la stessa cosa).
Da ieri il mio peso è da considerarsi normale.

Testarda come solo io so essere, ho buttato via chilo dopo chilo il muro che mi ero costruita intorno.
Adesso mi trovo nuda,certamente più fragile e,forse,un po' più sola.

Ma io ho vinto la mia battaglia personale.
Io mi sono salvata la vita,perchè so che se non mi fossi fermata le cose sarebbero peggiorate.

E,scusate la mia mancanza di umiltà, ho fatto un buon lavoro.

Io sono fiera di me.

22 commenti:

Elena ha detto...

BRAVA BEATRICE!
penso sia stato il lavoro più pesante della tua vita,ma tu sei arrivata all'obiettivo egreggiamente!Non posso fare altro che ripeterti i miei complimenti,sia per il risultato sia per la tenacia!

nic'o ha detto...

e come non lo si può essere fieri di te?
Ti ho osservata in tutti questi anni,io c'ero,magari anche quando sembrava che non ci fossi...
E ti ho vista cambiare e trasformare te stessa da dentro a fuori e viceversa...piano piano ti sei tolta di dosso chili e chili di corazza che avevi messo su per proteggerti...
ti ho vista addolcirti,plasmarti,fortificarti,cadere anche ,di tanto in tanto...ma sempre sorretta da una volontà ferrea...se anche tutto crollava intorno non ti ho vista mai tornare sui tuoi passi,rifugiarti in un comodo placebo per sedare le emozioni...
Forse,è vero quello che dici,che adesso ti senti più esposta, più vulnerabile,ma forse è stato il giusto prezzo da pagare per salvarti...e forse non hai fatto altro che iniziare un cammino che no riguarda solo il peso,ma il crescere,il diventare adulti,persone...
e nel tuo caso una donnina con la D maiuscola!!!
Sono fiero di te,di questo traguardo,e sono contento di poter dire:io c'ero!!!
Hai messo un punto fondamentale nella tua vita,da qui non si torna più indietro!!!
i prossimi passi,piano piano,con il loro tempo verranno..e saranno sempre più facili!

melalgiorno ha detto...

Mi sono ricordo dato mo della faccenda del traguardo finale, del conseguimento dello status di "normopeso". Be', congratulazioni!

Silvia ha detto...

Complimentoni!!!
Che donna ammirevole!
Da quello che ho potuto conoscere di te, attraverso questo blog, ho sempre avuto l'impressione che tu avessi carattere e che fossi una ragazza determinata!
Anche tanto coraggiosa, acuta e sensibile...

Questa è la conferma :)

Un bacione cara, devi essere davvero tanto orgogliosa di te stessa!

p.s. Ho sempre creduto che sono proprio le situazioni di sacrificio e sofferenza che spesso formano le persone migliori!

PuroNanoVergine ha detto...

Non è mancanza di umiltà.

Raggiungere un risultato come hai fatto tu, un risultato che non si misura solo nei chili persi, è difficile, per molti terribilmente difficile (per alcuni impossibile).

L'unica cosa che ha di positivo la malattia è che ti costringe a fare i conti te stessa, puoi rifiutare la "sfida" è affondare, puoi accettarla e rinascere (come hai fatto tu ;-))

beatrice ha detto...

Elena: eh si.E' stata dura,certe volte avrei mandato tutto a farsi benedire.
Ma adesso sono qui.La strada è ancora lunga,ma ho messo un punto.Adesso si volta pagina.

Nico:So che c'eri e che mille volte hai sopportato il nervosismo che la lotta quotidiana mi creava.
I prossimi passi non mi fanno paura.
Sono coragiosa, io!

Melalgiorno: eh si,se ne parlava tempo fa.
Grazie!

Silvia: Sto quasi pensando che la cocciutagine sia un pregio.
Le situazioni complesse fanno crescere e,con il senno di poi,sono contenta di averle vissute.

PNV: Sono orgogliosa di me proprio perchè so quanto è difficile e so che molte persone non riescono a prendere in mano la situazione.
Io sono riuscita a venir fuori dalle sabbie mobili.Adesso camminare sulla terra ferma mi sembrerà semplicissimo

INFINITO ha detto...

Bella storia. :-)

La sofferenza, a volte, rende speciali. ;-)

Angy ha detto...

Heilà! Uhm... faccio parte del forum, alias Angythebest!
Caspita mi sono accorta adesso che sei arrivata!! Complimentoni!
Ma quale mancanza di umiltà! Solo chi soffre e ha sofferto può capire quello che provi. Ed io ti capisco in pieno!
Buon proseguimento cara, ci si becca sul forum! :)
Angy

D ha detto...

Tanto di cappello per la lotta e soprattutto per il coraggio di raccontarla. Grazie..

Muxu, D.

lula ha detto...

sentivo che eravamo molto simili. ora ne conosco un motivo in più. ti saluto, ex cicciona. e dico quel cicciona con tutto l'affetto del mondo. ne parleremo, davanti a quel famoso aperitivo. sei grande.

beatrice ha detto...

D: non è stato semplice farlo.Ma,cazzo,sono stata brava...voglio che tutti lo sappiano!

Lula: aspetto quel lunghissimo aperitivo.ci sarà molto da dire!

LaFuria F. ha detto...

"E, scusate la mia mancanza di umiltà, ho fatto un buon lavoro.
Io sono fiera di me."

E fai bene.
Non è mancanza di umiltà.
Si chiama autostima.

beatrice ha detto...

Angy: grazie.Il vostro supporto è stato essenziale.

LaFuria: autostima? che significa sul dizionario De Mauro/Gigliuto questa parola non esiste!

Anonimo ha detto...

anch'io sono fiera di te... giulia P.s. ti voglio bene, sei un' amica fantastica!

L ha detto...

Sei infinita.

Ciao,
L.

beatrice ha detto...

L: infinita?
Oddio non sono più così grassa!
:)

L ha detto...

Dai che hai capito ;-)

Ciao,
L.

LaFuria F. ha detto...

Sì che esiste.
solo che devi cercare sotto la B, non sotto la A.
Guarda... http://www.demauroparavia.it/ esattamente tra "beatore" e "beau geste"...
^.^

beatrice ha detto...

LaFuria: we ma ci sono io li in mezzo.
Accanto a Beau Geste non è male.
Grazie!

Anonimo ha detto...

Sei sempre stata una persona speciale ora però sii anche felice di goderti il risultato delle tue sofferenze...sono anch'io fiera di te e felice per ciò che eri e che sei ancora comunque!Bella sempre sempre...lo sai che lo penso davvero!!
Un bacionissimo
Raffy

Anonimo ha detto...

voglio dirti solo una cosa bea.. ti conosco da una vita ma mai come ora mi hai aperto le porte del tuo cuore.. sono felice e mi sento onorato di poter conoscere una ragazza come te.. ce ne sono veramente pochissime al mondo.. e mi sento di gridarlo a tutti...

SONO CONTENTO DI POTERTI CONOSCERE ED ESSERE TUO AMICO... TVB ANCHE SE ANCORA NN CI SIAMO MAI VISTI DAL VIVO..

Ti mando un immenso abbraccio e un bacio carico d'affetto sul tuo nasino ;)

MangiatriceCompulsiva ha detto...

Grazie per la tua storia, mi dà tanta speranza.

Io sono in piena tempesta e ho deciso di costruire questo sito come primo passo per la mia guarigione.

I tuoi consigli e commenti saranno benvenuti:

www.mangiatricecompulsiva.com