giovedì 26 febbraio 2009

Mantova Comics


Tra 24 ore si parte.
Un certo numero di ore di treno in compagnia delle mie future coinquiline -si mi sono accorta che sono due disegnatrici, non rigirate il coltello nella piaga- per arrivare a Mantova.
Cosa c'è a Mantova? Ma come? Mantova Comics -si lo so che è una fiera del fumetto, come siete pignoli- non ci siete mai andati?
Che ci vado a fare? Questa è una domanda sensata!
In effetti niente.
Beh no.
Stavolta è diverso.
Ho intenzione di commuovermi sfogliando la copia in anteprima del primo libro che ho tradotto (ne riparleremo tra qualche settimana, prometto), stringere un certo numero di mani e lasciare altrettanti biglietti da visita, prendere accordi per le prossime traduzioni.
E poi ho tanti caffè con gli amici, presentazioni ufficiali e conferenze certamente divertenti.
Insomma, saranno giorni di fuoco.
In mezzo a tutto questo cercherò di tener compagnia agli amici dello stand Drawers 2.0. Che siano disegnatori o cassetti poco importa, sono bravi e ci sarà da ridere.
Chi ci viene a trovare?

23 commenti:

intrigantipassioni ha detto...

.. trovo molto interessante quello che fai... dai spazio a tutto cio' che di buono si puo' ottenere dalla vita...
... mi piacerebbe venirvi a trovare... mi piacerebbe...

Anonimo ha detto...

Chissà nell'intimità cosa riesce a scatenare in un uomo. Me la immagino vogliosa ed inesauribile pronta a soddisfare ogni piacere carnale del suo patner, quanto darei per infilarmi nel letto con lei.

Luca era Gay

beatrice ha detto...

Intriganti: Saresti la benvenuta!
Dai dai passa!

Anonimo: la "d" eufonica si usa soltanto in presenza della stessa vocale. Quindi "e inesauribile" non "ed inesauribile".

Anonimo ha detto...

Più ti comporti da dominatrice e più mi piaci. Hai un appeal unico, sei una donna da vivere ed assaporare con la lingua tutta, fino in fondo...

ALESSANDRO BONI ha detto...

O mio dio......
Devo fare il giro di scuse per non aver riconosciuto tante persone....sono un po' troppo fuso in questo periodo..tanti problemi..

intrigantipassioni ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
intrigantipassioni ha detto...

... potessi mettermi in marcia, passerei :-)

Ren ha detto...

Spero ti sia divertita a Mantova! Anche questa volta ho dovuto rinunciare...Trenitalia del piffero.

Deve essere bello studiare lingue!
In bocca al lupo per tutto!

Anonimo ha detto...

Si è molto bello studiare lingue, soprattutto con la lingua...
slap slup... mmm che voglia di leccarla che ho...

Anonimo ha detto...

Si ma va a leccare un'altra non la mia divina. Me la voglio leccare tutta io!

Luca era Gay

Andrea Del Campo ha detto...

ora...io lo so che Bea ha una gran pazienza e che queste cose le prende sempre a ridere senza preoccuparsi troppo...ma non è bello nè per lei, nè per i lettori più o meno occasionali,nè per chi questo blog lo legge per motivi anche professionali, trovarsi davanti commenti del genere.
Spero vivamente che all'autore di questi slanci ormonal-comppulsivi rimanga un pò di sangue in circolo nel cervello per capire che è anche il momento di smetterla e che se proprio non ce la fà esiste anche una mail che Bea non tiene certo segreta.
non ci vuole poi tanto a passare il segno di ciò che è concesso fare e non ci vuole poi tanto a chiedere un controllo alla polizia postale.

beatrice ha detto...

Alessandro Boni: Avrei dovuto avvertire prima della mia presenza, forse.
Ma mi hai vista in giro?

Intriganti passioni: Avremo modo di incontrarci, ne sono certa.

Ren: Ma sei una disegnatrice! Ci vedremo di certo a una delle prossime fiere!

Anonimo/i: Non costringermi a provvedere. Stai esagerando.

Anonimo ha detto...

Sei tu che ti esponi in un blog, dovresti imparare a rendere meno pubblica la tua vita e a vivere di meno sotto la luce dei riflettori.

A.

beatrice ha detto...

Anonimo: si mi espongo. Ci metto faccia e cuore.
Ma se permetti, e se perdoni la volgarità, non ci metto la figa!

Anonimo ha detto...

Ti ho visto in fiera.
Non sono stati i miei occhi a vederti. Loro sono troppo abituati a indugiare su forme più austere per badare a te. Ma la mia carne, sì. Quella ti ha vista eccome.
E allora ho cominciato a girati intorno, senza nemmeno rendermene conto.
Larghe ellissi intorno al richiamo del sangue.
Prenderti.
Pazza idea che ha assalito il mio cervello senza preavviso alcuno.
Schiacciare il tuo peso sotto il mio.
Il tallone sopra la tua testa. A spingere forte.
Ellissi. Sempre più strette.
Ellissi intorno a un desiderio non confessato.
Non mi piaci. Eppure ho voglia di stuprare la tua bellezza celata.
Umiliarti. Umiliarmi.
Un pezzo di carne. Battuto con forza.

Anonimo ha detto...

E tradire. Quello che è stato e quello che è.

beatrice ha detto...

Anonimo: Ma sei matto?
Come ti permetti?
Perchè non ti avvicinavi a Mantova, invece di venire a fare il maniaco qui?
Troppo facile l'anonimato.

Anonimo ha detto...

La tua figa è molto ambita! Chi sarà il fortunato?

beatrice ha detto...

Anonimo: Sicuramente quello che non si prenderà una denuncia.

Anonimo ha detto...

Tu sei la rappresentazione vivente di quel tipo di ragazze che prima provocano e poi ritrattano. Non puoi tirare un sasso con questo blog e con i tuoi atteggiamenti libertini e poi fare la puritana. Sei tu che giri per le fiere del fumetto sgambettata e lanciando sorrisi ed occhiate ammiccanti. Se provochi poi l'ormone si scatena!

beatrice ha detto...

Anonimo: eri a Mantova?

Anonimo ha detto...

L'ultimo anonimo non sono io.
Capiscimi Bea.

beatrice ha detto...

Azzo... Ho l'anonimo con personalità multipla!