mercoledì 2 aprile 2008

normalità

Parlavo con la mia mamma oggi.
Una di quelle rarissime volte in cui si riesce a parlare alla pari,una di quelle rare volte in cui lei ascolta senza distrarsi.

Si parlava dei miei fratelli.
Delle loro difficoltà,delle loro colpe,dei loro caratteri.

Non sono stati per me un esempio da seguire,un mito,come capita spesso ai fratelli maggiori.

Devo a loro una cosa,me ne rendo conto solo adesso.
Una ricerca ostinata di una normalità che loro hanno sempre rifiutato.
Una voglia di amore e,perchè no,di famiglia che forse non mi appartiene affatto.
Una voglia di diventare adulta più in fretta del dovuto,un bisogno di conciliare tutto come se fosse la cosa più semplice del mondo.
Perchè loro,questo,non sono riusciti a farlo.


Ripensandoci ho imparato molto da loro.
Ho imparato ciò che non volevo essere.
I tanti anni che ci separano(13 da mia sorella ed 11 da mio fratello) mi hanno permesso di guardarli sempre da fuori,molto coinvolta in quello che accadeva a casa,ma anche estremamente distante.

Ho visto cosa creava tensione a casa.
Ho capito quali azioni avevano avuto,dopo del tempo,delle conseguenze pessime nella loro vita.
Ho guardato nei loro occhi per leggervi i loro errori.

Ma cavolo,loro hanno dei pregi,degli incredibili pregi che non mi è stato dato di vedere in tempo.

Mia sorella è mostruosamente intelligente,la invidio da morire per questo.
Mio fratello è empatico,lui ha sempre la parola giusta al momento giusto.

Io potevo imparare queste cose...ed invece non l'ho fatto.
Impegnata a schivare i difetti,non mi sono concentrata su quello che potevo carpire osservandoli.

Ed adesso sono qui,senza molti dei loro difetti.
Ma con mille altri.
E,tristemente,senza i loro pregi.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

chi ha detto che tu quei pregi non li hai? autostistima a zero, eh? se non fossi stata intelligente e non avessi avuto i pregi che hai non ti avrei scelto come amica anzi, come una delle mie più care amiche! il mio primo giorno di lavoro da yamamay ero giù, spaventata, tutto mi sembrava negativo e ad un certo punto è arrivato un tuo msg. non dimenticherò mai quel msg era bello ma soprattutto esprimeva affetto, stima e fiducia nei miei confronti... sei riuscita a cambiare quell'inizio di giornata! questa non è solo empatia, è saper amare gli altri e non tutti sanno farlo. sei splendida dentro e fuori, basta con tutta questa insicurezza! ti vogio bene tesoro! giulia

Silvia ha detto...

In qualità di sorella maggiore sicuramente avrò influito su mio fratello...Ultimamente ci ho pensato spesso, domendandomi se in positivo o in negativo.
Credo che lui abbia preso "un pò e un pò" anche se devo ammettere che alcuni miei errori lui non li ha fatti.
Forse ha fatto come te...
Da parte mia, ora che sono più grande, se lo vedo in difficoltà cerco di fargli capire almeno ciò che ho imparato io con l'esperienza.

Tutti facciamo degli errori ma tutti abbiamo i nostri pregi ed i nostri difetti.
E' ciò che ci rende unici!

Un abbraccio

Anonimo ha detto...

Sai che è mio il mio "pacifico" fratellino Marco a decidere della mia vita...w i fratelli minori (ed un abbraccio di conforto a tutti i primogeniti come me).
street spirit

L@dy Cocc@ ha detto...

sono la prima figlia unica a lasciare un commento.. eheh :)

una volta mi è stato detto che i figli unici non possono capire ciò che lega fratelli e sorelle, e mi è stato detto di essere egoista xkè in quanto figlia unica..

è stata la mia mogliore amica a dirmelo, ma non le voglio male x questo.. anzi: grazie al cielo c'è qualcuno che a questo mondo parla chiaro (vedi il mio ultimo post)!! :)

forse un po' egoista lo sono, e forse non potrò mai capire ciò che lega due fratelli.. ma credo che non mi si possa fare una colpa di tutto questo.. anche se sono consapevole che non ci arriverò mai..

in realtà però ho sempre desiderato avere dei fratelli o sorelle, un fratello maggiore poi!! non so, se fosse esistito sarebbe stato una specie di via da seguire, un apri-pista, un amico, un confessore, un sacco di altre cose.. o almeno così avrei voluto che fosse..

però vabbé, dopo che sono nata ho fatto passare la voglia ai miei di fare altri figli.. ihihih ;D

beatrice ha detto...

@giulia: sei sempre dolcissima.GRAZIE AMICA

@Silvia: stai avendo un ruolo importante nella vita di tuo fratello,cerca di dare il tuo meglio.

@Street spirit: tu rappresenti l'eccezione.il fratello maggiore vessato dal minore!

@L@dy cocc@: mitizzi un po' la figura del fratello maggiore.
difficilmente il rapporto è veramente così.
Crescer soli ha i suoi vantaggi,certo un fratello di qualche anno più grande può essere un grande aiuto.