giovedì 7 febbraio 2008

sono una ballerina



ho iniziato a 5 anni,ma ho finito presto.
8 anni di ballo,la mia adorata danza classica.
ci pensavo ieri,mi è capitato di vedere su youtube il video di qualche balletto del Bolshoi(ho postato l'assolo dell'Esmeralda danzato da Natalia Osipova )ed ho iniziato a pensare alla Beatrice bambina ma anche alla Beatrice di adesso.

chi non ha mai calcato una scena non può sapere cosa si prova.
la ballerina entra in scena, sorriso smagliante e posizioni perfette. un libellula che danza,sembra volare.
Ma avete mai guardato una ballerina da vicino?
I miscoli delle gambe sono contratti,il viso è concentrato i nervi sono tesissimi.
ed i piedi,i poveri piedi stretti nelle scarpe da punta...quanto fanno male quei piedi!
sei li che sorridi e balli in quell'equilibrio assolutamente precario sei meravigliosa da vedere e lo sai,ma li senti i piedi che sanguinano...

io ieri pensavo che sono ancora una ballerina,e non per il piede arcuato o il polpaccio snello che la danza mi ha lasciato,ma perchè in quegli anni ho imparato a muovermi sulle punte senza perdere il mio equilibrio seppur precario... a sorridere,SEMPRE!

ed eccomi qui,etoile dello spettacolo della mia vita!

14 commenti:

Anonimo ha detto...

sei riuscita ad emozionarmi un'altra volta... giulia

l@dy cocc@ ha detto...

anche se dal fisico non si direbbe, anche io ho fatto 7 anni di danza.. moderna però, perciò alcune cosucce sono un po' diverse.. ma la passione e le emozioni che stanno alla base, credo proprio siano le stesse.. ;)

MarcoS. ha detto...

poi perchè hai lasciato.

beatrice ha detto...

ho lasciato perchè per un problema alla colonna vertebralo ho dovuto tenere un busto fisso per 2 anni e mezzo.
quando l'ho tolto non ero più pronta per ricominciare.
ma sento ancora la mancanza del ballo,la danza classica era la mia vita!

MarcoS. ha detto...

mi dispiace...è brutto rinunciare ad una cosa per nostra scelta...ma è ancora peggio quando il destino si mette in mezzo

beatrice ha detto...

eh si...il destino ci ha messo lo zampino!
ma alla fine va bene così!
ci sono delle cose che non puoi cambiare e questo ti sprona a lottare per le cose che dipendono da te!
no?

DarioFan ha detto...

La metafora mi piace molto e nonostante le difficoltà della vita e soprattuto quelle che Studi Orientali ci offre, Bea è sempre capace a sorridere. Mi piace motlo il modo in cui hai descrittop il tutto, veramente profondo.
Nel frattempo mi è venuto in mente quando, adolescente, avevo voglia di diventare un attore di teatro. Ce l'ho messa tutta e frequentavo le compagnie teatrali agrigentine, i laboratori teatrali e cercavo di prendere lezioni dagli attori cinematografici ogni volta che guardavo un loro film in sala. Come è finita? Sono diventato uno speaker radiofonico!!!!! :-))))))))

beatrice ha detto...

Dario!!!mi hai trovata!!
che dire hai realizzato il tuo sogno,almeno in parte!
io invece riesco solo ad entrare in punta di piedi nella vita degli altri.
almeno lo credo,perchè le persone che ho intorno mi dicono che il mio ingresso è di solito un uragano!

dariofan ha detto...

beatrice nn hai bisogno di sentirti cosi. Se si dice a una persona che è un uragano, non significa che sempre si porti via qualcosa... ma che la lasci...riflettici su.. prendilo come un complimento!

brì77 ha detto...

Beh... non mai chiesto ai miei di far danza.... sin da piccola ho capito di avere la grazia di un elefante..!!! :P
Ma anche gli elefanti imparano a stare sulle punte.....

beatrice ha detto...

dario:beh io di solito porto via qualcosa ma lascio un pò di calore...e mi fa bene così!non credi

bri:diciamo che sono l'elefantina di Dumbo!

brì77 ha detto...

Tesoro ..... a scanso di equivoci.... l'elefante sulle punte(non da danza!)son io.... :D
Dumbo.... è sempre stato uno dei miei cartoni Disney preferiti.... chissà perchè!!!???!!!

Dariofan ha detto...

Certo che va bene così. Ma magari lasci anche di più o un calore maggiore rispetto a quello che credi tu

beatrice ha detto...

bri:mica me l'ero presa...ma mi ci rivedo proprio nell'elefantina danzante!

dario:non so dirlo,non so cosa lascio.saranno gli altri a dirmelo