venerdì 4 dicembre 2009

vivere alla giornata

Sono ancora viva.
Sta solo succedendo che la vita lì fuori mi dia veramente poco tempo per respirare.
E che io scelga di passare quel tempo al caldo invece che su internet.
Mi sto facendo un culo a tarallo per dividermi equamente tra i miei quattro lavori, la necessità di arrivare a fine mese, le persone importanti, l'università, e magari cose utili come fare una la doccia tutti i giorni e cucinare qualche pasto caldo almeno quando non ne godo da sola.

Non sono giorni facili, e voi mi direte che non è una novità.
Sto faticando tanto, portando a termine cose varie, che mi piacciono più o meno, che mi soddisfano più o meno.
Cercando di allontanare il pensiero che una volta tanto si fa largo nella mia mente e mi lascia turbata per ore.
Sto vivendo alla giornata e non sono abituata a farlo.
Non so come vivrò tra un mese, io che di solito ho i tre mesi successivi organizzati di tutto punto.

Provo a lasciarmi sorprendere.
Intanto vivo quello che c'è.

3 commenti:

cosimo ha detto...

ti capisco: la vita ha di queste rapide improvvise.

Baol ha detto...

Beh, meglio vivere alla giornata che essere pagati, alla giornata.


E poi, risparmia sul lavarti no? E' una cosa sopravvalutata! :D

MarcoS. ha detto...

Mi piace saperti così attiva.