giovedì 22 gennaio 2009

sunflower



Scruto i miei occhi allo specchio. Vedo le occhiaie scure e le ciglia che schiariscono sul finire.
Ma non scorgo altro.
Eppure qualche settimana fa qualcuno mi ha detto che ho gli occhi a girasole.
E non è la prima volta che me lo sento dire.
Occhi che seguono la luce come fosse l'essenza del vivere stesso.

Ecco cosa c'è nel fondo dei miei occhi.
Mi sdraio sul futon, socchiudo le palpebre e mi guardo da fuori.
Il color acqua marina del piumone contrasta con il rosso capelli appena lavati, la pelle è di un bianco lunare e le lentiggini sono dei pallidi ricordi estivi.
I piedi nudi poggiano sul pavimento freddo.
Uno spicchio di sole entra dalla finestra per un breve accenno di primavera.
Ci sono cose deliziose da vedere.
Sempre.

8 commenti:

Gabbbriele Ener ha detto...

Eppure qualche settimana fa qualcuno mi ha detto che ho gli occhi a girasole.

Guardavano me, non mi abbandonavano nè si chiudevano.
Ero il il tuo sole?!

Lore ha detto...

Un girasole allo specchio vede un girasole, è normale che tu non ci veda altro e ti sembri normale..quel che conta è che tu la segua, la luce :)

Ener, mi vien da citare Le follie dell'imperatore: "Vuoi i broccoli?" (FORSE la capisce bea questa)

intrigantipassioni ha detto...

Che tu segua la luce, si era capito… Ma un girasole come te e’ capace di trarre insegnamenti e gioie anche dal buio… percio’ sei un fiore giallo un po’ speciale….

beatrice ha detto...

Gabriele: In quel momento guardavano te, è vero. Ma ho occhi che guardano il mondo, che seguono la luce di una bella canzone o il sole del sorriso degli amici.

Lore:Forse è perchè vedo quei girasoli da sempre, ma mi stupisco tutte le volte che qualcuno sottolinea la loro bellezza.
E qui i broccoli piacciono a tutti, mi sa!
:P

Intrigantipassioni:i girasoli spariscono dai miei occhi della notte. Ma nel buio qualche piccola luce resta sempre, e più e vicina e più la seguo con lo sguardo.

Anonimo ha detto...

It is so hard to believe
That it's me
that I see
in the window pane
it is so hard to believe
that all this is the way
that is has to be
It's five o'click
and I walk through the empty streets
The night is my friend
And in him
I find sympathy
And so I go back to the years that have to past me by

(interlude)

It is so hard to believe
That it's me
that I see
in the window pane
it is so hard to believe
that all this is the way
that is has to be

It's five o'click
and I walk through the empty streets
The night is my friend
And in him I find sympathy
He gives, gives me day
gives me hope
and a little dream too

vito

Asal ha detto...

una delle cose deliziose in questione sei tu, io se fossi in te me lo direi.
Un bacio cerbiatta

Silvia ha detto...

Eh sì proprio un brevissimo accenno di primavera...

Un saluto! :)

beatrice ha detto...

Vito: sempre una gioia avertoi qui.

Silvia: speriamo quel sole torni presto.

Asal: sei di parte:)