venerdì 24 ottobre 2008

il buon giorno si vede dal mattino


Sveglia alle 7.30, con le coinquiline che strillano davanti alla porta del bagno.
E la giornata è segnata.
Faccio finta di niente, balzellon balzelloni vado in palestra, faccio la mia ora di attività bruciaciccia,torno a casa, studio mi preparo un buon pranzo.
Alle tre appuntamento a Termini, con un amico del quale non ho mai visto la faccia.
Arrivo li, niente, non lo trovo.
Chiamo,il numero in memoria è sbagliato!
Attendo 40 minuti poi vado via.(scusa ancora, mi farò perdonare!)
Vado a ritirare i soldi per comprare dei biglietti ferroviari.
Carta smagnetizzata, così, dal nulla.
Vado in un ufficio postale aperto al pomeriggio.

Salve, mi si è smagnetizzata la carta.
Deve andare nell'ufficio nel quale l'ha fatta e richiedere una carta nuova.
C'è un problema, ho fatto la carta a Catania.
Dove?
CATANIA, SICILIA, 900 km da qui!
Eh, deve andare per forza li, qui non posso far nulla.
Ah, ok. Allora ritiro tutti i soldi dal conto.
No, non può, non ha la carta.
Si ma ho il conto, i codici e tutte le cose che servono per ritirare.
Si, ma può farlo solo nell'ufficio nel quale ha aperto il conto.
E' sempre quello di Catania, ricorda? Sicilia,900km?
Si, ma è così. Vada a Catania subito e avrà la carta entro 2 settimane. Arriverà a casa sua e poi lei dovrà andare soltanto ad attivarla...
A Catania scommetto. Comodo!
Eh, si deve fare riferimento all'ufficio di Catania.
Posso farle una domanda? Ho venti centesimi nel portafogli, mi spiega come faccio ad arrivare a Catania?
Prende il primo treno.
E chi lo paga? Poste Italiane?
Si fa fare un vaglia.
Dando per scontato che io abbia una madre che mi verserà dei soldi domattina. La fortuna di avere una famiglia malgrado tutto. Grazie.

Torno a casa, sotto la pioggia, a piedi perchè non posso prendere il biglietto della metro, con i miei venti centesimi in monete da 5 che tintinnano nella borsa.
Il pomeriggio passa tranquillo.
Non mi hanno investita, rapinata, non è crollato l'armadio, certo mi sono fatta la doccia con il tubo della lavatrice ma niente di grave.
Di sera mal di testa feroce. Sono andata a letto alle ventidue. In due ore sarebbe potuto succedere di tutto.

11 commenti:

Elena ha detto...

PATATINAAAA :-(

Asal ha detto...

Bea questa ha saldato la tua dose di sfiga mensile.. dai che a fine mese arriviamo sane e salve :D

intrigantipassioni ha detto...

Questa non e' sfiga... Sono pretesti per sfidare il mondo ;-)

beatrice ha detto...

Elena: coccoleeeee

Asal: ancora 7 giorni, un viaggio in treno, un giorno della prima fiera del fumetto della mia vita, di cose ne possono succedere...eccheccavolo.

Intrigantipassioni: sono pretesti per distruggere il mondo!

Anonimo ha detto...

chiedo ancora scusa per le urla daventi alla porta del bagno! mea culpa! giulia

lula ha detto...

ma l'angelo del karma ora ti premierà, sono andata all'ufficio reclami karmici

giuro

intrigantipassioni ha detto...

Mmmm... ma se lo distruggi poi non lo si puo' sfidare... Non c'e' gusto.

Asal ha detto...

si può sapere chi è la "paccara"? o meglio cotanto splendore ... :P

cosimo ha detto...

aò, ammazza che giornatina...
cmq "balzellon balzelloni" ci va soltanto il professor Pat Pending con la vettura nr.3 la "multiuso"...

beatrice ha detto...

Giulia: già scusata

Lula: intercedi per me

Intrigantipassioni: io sono una dalle soluzioni definitive

Asal: paccara? non ho capito

cosimo: Romano? Comunque balzellon balzelloni ci vado anche io, tiè.

cosimo ha detto...

Romanissimo...io cmq ho sempre preferito il Diabolico Coupè che passa in testa sfruttando la potenza del suo drago...